I mille volti della parte assicuratrice: a chi rivolgersi per assicurarsi

La stipula di un contratto di assicurazione può essere affidata a diversi soggetti abilitati per legge alla cosiddetta distribuzione “assicurativa”: ecco quali sono i possibili interlocutori di quanti vogliono assicurarsi

Una volta individuati dei rischi contro i quali tutelarsi, a chi rivolgersi per concludere un contratto di assicurazione? L’acquisto di una polizza può di fatto avvenire tramite vari canali e soggetti abilitati alla distribuzione assicurativa: può essere ad esempio realizzato telefonicamente o per via telematica, grazie al web; può avvenire rivolgendosi direttamente a una compagnia assicurativa (e ai suoi dipendenti) oppure passando attraverso intermediari assicurativi, che – semplificando - si potrebbe dire hanno proprio il compito di presentare e proporre prodotti assicurativi offrendo poi assistenza e consulenza nella fase di gestione dei contratti eventualmente stipulati.

Un panorama di interlocutori potenzialmente molto variegato sul quale vigila l’IVASS (l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) anche a mezzo del RUI -  il Registro Unico degli Intermediari, cui hanno l’obbligo di iscriversi persone fisiche e società che a viario titolo intervengono nella filiera della distribuzione assicurativa - ma che, proprio in virtù delle peculiarità dei numerosi soggetti coinvolti, può comunque generare confusione in quanti sono in cerca di un prodotto assicurativo capace di soddisfare i propri bisogni.

Per fare chiarezza, in questa sezione Wikiassicurazioni sarà quindi possibile trovare una descrizione dettagliata dei principali volti e canali di cui la parte assicuratrice può avvalersi:

 

Potrebbe interessarti anche

Assicurazioni e tecnologia: l'intermediario resterà indispensabile?

Telematico, qu'est-ce que c'est? Un mondo assicurativo disintermediato o una “realtà” dell’intermediazione “aumentata”? Nel secondo appuntamento con la rubrica "Assicurazioni - Ritorno al 2.0" dati e riflessioni sull'impatto del digitale sul ruolo degli intermediari assicurativi