Che cos'è il welfare aziendale: definizione e linee guida

Un'espressione definita per un mondo potenzialmente infinito di servizi: in cosa consiste il welfare aziendale

Con il termine welfare aziendale intendiamo l’insieme delle iniziative di natura contrattuale o unilaterali da parte del datore di lavoro volte a incrementare il benessere del lavoratore e della sua famiglia attraverso una diversa ripartizione della retribuzione, che può consistere sia in benefit di natura monetaria sia nella fornitura di servizi, o un mix delle due soluzioni

Una descrizione definita per un mondo dunque potenzialmente infinito di servizi e presazioni non monetarie disponibili: dalla salute all’istruzione, fino ad arrivare al rimborso degli interessi passivi del mutuo a facilitazioni, sconti, promozioni e rimborsi su attività legate al tempo libero che, se per il lavoratore si traducono in un pacchetto di possibilità da affiancare alla classica retribuzione, che si traducono per i soggetti coinvolti in un'ottimizzazione del vantaggio fiscale in ottemperanza alla normativa vigente (art. 51 e 100 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi).

Più precisamente, la definizione degli importi da destinare a welfare aziendale può essere collegata a premi di risultato (PdR) definiti sulla base degli andamenti aziendali (utili, ricavi, incrementi di produttività, miglioramento della qualità di prodotti e servizi, miglioramento dell’immagine) oppure a condizioni contrattuali (contratti nazionali, territoriali, aziendali e regolamenti interni). Poiché queste forme di retribuzione godono di incentivi fiscali (fondi pensione, sanità integrativa, polizze di rischio) definiti dal TUIR e tali incentivi sono stati incrementati dalle Leggi di Bilancio in particolar modo per gli anni 2016/17, le forme di welfare aziendale assumono sempre maggiore importanza sia per i lavoratori dipendenti pubblici e privati sia per le imprese. E anche per lo Stato, poiché maggiori sono le coperture complementari dei lavoratori e minore è il rischio per la collettività di dover intervenire. 

Curare il benessere  dei propri collaboratori è, d'altra parte, sempre più spesso percepito anche dalle aziende come un fattore determinante per un business sano e in crescita: il welfare in azienda rappresenta oggi uno dei principali strumenti a disposizione del mondo HR per favorire la conciliazione vita lavorativa - vita privata dei dipendenti, nonché un mezzo tramite il quale aumentarne il potere d'acquisto e, attraverso il miglioramento del clima sul posto di lavoro, favorire anche la diminuzione di turnover e assenteismo. 

Di welfare aziendale si sente pertanto parlare sempre più spesso, anche a seguito delle novità introdotte lo scorso anno dalla Legge di Stabilità: ma di cosa si tratta esattamente? Nella sezione Wikiwelfare di Pensioni&Lavoro - realizzata in collaborazione con RWA Consulting, società di consulenza appartenente al Gruppo Easy Welfare - potrete trovare un'autentica enciclopedia del welfare aziendale. Definizioni, linee guida e riferimenti normativi che vi aiuteranno, scheda dopo scheda, a rispondere a tre domande fondamentali:  

  • Che cos’è il Welfare Aziendale?  

Dai beneficiari alle principali fonti di finanziamento, passando per gli elementi di maggiore convenienza per azienda e dipendenti, vi forniremo un utile quadro per comprendere in cosa consista il welfare aziendale, anche alla luce delle ultime novità legislative di riferimento

  • Quali servizi per i dipendenti? 

Buoni pasto, Casse Sanitarie, contributi previdenziali e assistenziali, istruzione a rimborso e molto altro ancora: in quest'area, vi forniremo una panoramica esaustiva di tutti i principali servizi erogati ai dipendenti

  • Quali benefici per l'impresa? 

Non solo produttività e benessere, in questa tracceremo un quadro dei possibili benefici per le aziende, a cominciare dai vantaggi fiscali riservate alle imprese che scelgono di promuovere piani di welfare aziendale. 

 

Potrebbe interessarti anche

Il welfare aziendale come nuovo elemento delle relazioni industriali

Il welfare aziendale è un elemento sempre più presente all'interno dei tavoli di confronto sulle politiche retributive tanto che, sebbene con misure di entità ancora relativamente ridotta, non sembra ormai più possibile prescindere dall'erogazione di parte della retribuzione in forma di beni e servizi: quali scenari per il futuro?

La disciplina del lavoro in italia

Dalle novità introdotte con il Jobs Act ai diritti (e doveri) dei lavoratori subordinati, passando per periodo di prova, dimissioni e welfare integrativo aziendale: una sezione dedicata a tutte le info utili sul lavoro in Italia