Scadenze previdenziali di marzo, tutte le date da ricordare

Adempimenti contributivi e fiscali per lavoratori dipendenti, autonomi, liberi professionisti... ma non solo: il calendario con tutte le scadenze 2020 da segnare in agenda, mese dopo mese

 

31 marzo 2020 - Conguaglio annuale contributi Inarcassa dovuti per il 2018

Come ricordato dal sito Inarcassa, il contributo facoltativo e il conguaglio del contributo soggettivo e integrativo di tutti gli iscritti sono solitamente determinati l'anno successivo a quello di riferimento, con la presentazione della comunicazione telematica del reddito professionale e del volume di affari e devono essere corrisposti entro il 31 dicembre dell'anno di presentazione della dichiarazione dei redditi (ad esempio, il conguaglio 2018 deve essere versato entro il 31 dicembre 2019).

C'è però una possibile alternativa: il versamento del conguaglio annuale può infatti avvenire anche in tre rate diverse con scadenza nei mesi di marzo, luglio e novembre dell’anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione dei redditi, a un tasso di interesse dell’1,5% ma senza senza acconto. Per chi avesse scelto questa soluzione è quindi tempo di fissare in ageda la scadenza prevista per il conguaglio 2018. 

 

31 marzo 2020 - Eccedenze contributi CNPADC, in scadenza la seconda rata

Esclusivamente per i dottori commercialisti che hanno scelto la rateizzazione in fase di adesione al servizio PCE 2019, vanno in scadenza alla fine del mese di marzo gli adempimenti contributivi riguardanti le eccedenze 2019. A riguardo, si ricorda che le eccedenze del contributo soggettivo e del contributo integrativo dovute per ciascun anno sono rateizzabili in 2, 3 o 4 rate: se la scadenza della prima rata è fissata al 15 dicembre dell’anno di comunicazione, il termine delle successive è previsto per 31 marzo, 30 giugno e 30 settembre dell’anno successivo. 

 

28 febbraio 2020 - Contributi Inarcassa, in scadenza la prima delle sei rate bimestrali

Per gli iscritti Inarcassa che hanno optato per il versamento in 6 rate bimestrali (senza l'applicazione di interessi dilatatori) dei contributi minimi annuali soggettivo, integrativo e di maternità è già tempo di "metter mano al portafoglio": il termine del primo pagamento è infatti stabilito per il 28 febbraio. 

 

28 febbraio 2020 - Cassa Forense, dovuto il contributo minimo soggettivo (obbligatorio)

Per gli avvocati e i praticanti iscritti a Cassa Forense la prima scadenza dell'anno da fissare in agenda coincide con il versamento del contributo minimo soggettivo dovuto per il 2020. Previste altre 3 rate, da corrispondere - per non incorrere nelle sanzioni stabilite in caso di omissioni e ritardi -  rispettivamente entro il 30 aprile, il 30 giugno e il 30 settembre 2020 (mercoledì), termine utile anche per il pagamento dell’intero contributo di maternità, dovuti per l’anno 2020. 

 

17 febbraio 2020 - Versamento dei contributi minimi INPS per artigiani e commercianti 

Dal punto di vista previdenziale non può ancora dirsi chiuso il 2019 dei lavoratori autonomi, tenuti a versare entro il 16 febbraio (scadenza di fatto prorogata al successivo lunedì in quanto prevista di domenica) la quarta e ultima rata del contributo minimo dovuto per il 2019. 

 

10 febbraio 2020 - Infermieri e contribuzione ENPAPI, attenzione alla prima rata!

Riprendono le scadenze contributive da tenere d'occhio anche per infermieri, assistenti sanitari e infermieri pediatrici che esercitano la propria attività in forma libero-professionale: entro il 10 febbraio è infatti dovuta all'Ente nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica la prima delle 5 rate dovute a titolo di contribuzione sulla base della dichiarazione del reddito professionale e del volume d’affari di cui all’articolo 11 del Regolamento di Previdenza. Come ricorda il sito dell'Ente, nel dettaglio, l'ammontare di ciascuna delle prime cinque rate è ottenuto sommando:

  • il 20% del contributo soggettivo minimo;
  • il 20% del contributo integrativo minimo;
  • il 20% del contributo di maternità;
  • il 18% del contributo soggettivo calcolato sul reddito professionale presunto ovvero sull’ultimo reddito disponibile;
  • il 18% del contributo integrativo calcolato sul volume d’affari presunto ovvero sull’ultimo volume d’affari disponibile.

L’ammontare della sesta ed ultima rata, da corrispondere entro il 10 dicembre, sarà invece ottenuto sommando la differenza tra la contribuzione dovuta e quanto versato a titolo di acconto nelle prime cinque rate (febbraio, aprile, giugno, agosto e ottobre)

 

31 gennaio 2020 - Rateizzazione contributi Inarcassa 

Gli iscritti Inarcassa che vogliono dilazionare in 6 rate bimestrali (senza l'applicazione di interessi dilatatori) i contributi minimi annuali soggettivo, integrativo e di maternità hanno la possibilità di richiedere la rateizzazione entro il 31 gennaio. La domanda può essere inoltrata esclusivamente in via telematica, tramite l’apposita funzione disponibile nel menù laterale di Inarcassa On Line alla sezione "Agevolazioni > Rateazione bimestrale contributi minimi”. La scadenza della prima rata è fissata per il 28 febbraio, mentre l’ultima al 31 dicembre dell’anno di riferimento.

 

31 gennaio 2020 - Enpav, richiesta rateazione dei contributi minimi 

C'è tempo fino al prossimo 31 gennaio per fare richiesta all'Enpav (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinari) di rateazione dei contributi minimi in 4 o 8 rate. 

 

29 gennaio 2020 - Pagamento acconto 2019 Fondazione Enpaia 

Piccola "proroga" per gli iscritti alla Gestione Separata Agrotecnici che, entro il 30 novembre scorso, non hanno provveduto al pagamento dell’acconto 2019 secondo il termine prefissato: ai sensi del Regolamento è infatti possibile provvedere alla regolarizzazione della propria posizione fino al 29/01/2020, senza ulteriori aggravi di spese. 

 

16 gennaio 2020 - Contributi 2019, ultima rata anche per i lavoratori autonomi del settore agricolo 

Anche per coltivatori diretti e imprenditori del settore agricolo l'inizio del nuovo anno coincide con l'ultimo doversamento contributivo relativo al 2019: fissata infatti a giovedì 16 gennaio 2020 la scadenza per il versamento della quarta e ultima rata dovuta. 

 

10 gennaio 2020 - Contributi lavoratori domestici, dovuto il quarto trimestre 2019

Si rinnova l'appuntamento trimestrale con i versamenti contributivi per colf, badanti o altro personale domestico: i datori di lavoro sono infatti chiamati a corrispondere all'INPS i contributi dovuti per l'ultimo trimestre dello scorso anno (ottobre - novembre - dicembre 2019) entro il 10 gennaio. I contributi possono essere corrisposti: 1) utilizzando il bollettino MAV precompilato INPS; 2) direttamente online, utilizzando la modalità “Pagamento immediato pagoPA” con carta di credito o debito, con prepagata oppure con addebito in conto; 3) contattando telefonicamente il numero 803.164 gratuito da rete fissa; 4) appoggiandosi al circuito "Reti Amiche"; 5) tramite gli sportelli bancari Unicredit. 

 

31 dicembre 2019 - Cassa Forense, avvocati chiamati al saldo dei contributi 2018 

Arriva insieme alla fine dell'anno il termine per il pagamento della seconda rata a saldo dei contributi obbligatori soggettivo e integrativo dovuti in autoliquidazione per l'anno 2018 (mod. 5/2018) dagli avvocati libero-professionisti iscritti a Cassa Forense. Stessa data da annotare in calendario anche per il pagamento volontario del contributo modulare e per il pagamento facoltativo dell'integrazione del contributo minimo soggettivo per il riconoscimento, ai soggetti legittimati, dell’intera annualità previdenziale.

 

31 dicembre 2019 - In scadenza il bonus asilo nido e forme di supporto presso la propria abitazione

C'è tempo fino alle 23.59 del 31 dicembre 2019 per presentare domanda per il cosiddetto "bonus asilo nido", dedicato ai genitori di minori nati o adottati dall'1 gennaio 2016 in possesso dei requisiti richiesti. Si ricorda che il bonus - per un importo massimo complessivo di 1.500 euro erogati mensilmente e parametrati su 11 mensilità - potrà essere richiesto non solo per l’iscrizione a strutture pubbliche o private, ma anche per l’assistenza domiciliare di bambini impossibilitati a frequentare in quanto affetti da gravi patologie. 

 

31 dicembre 2019 - Versamenti volontari, dovuto il terzo trimestre 2019

Scade il 31 dicembre il termine per il pagamento della contribuzione volontaria relativa al terzo trimestre dell'anno (luglio-settembre). Si ricorda che  i contributi volontari possono essere versati: 1) utilizzando il bollettino MAV scaricabile online dal portale INPS; 2) direttamente online tramite il sito internet www.inps.it, utilizzando una carta di credito; 3) telefonando al numero 803164 gratuito da rete fissa o, in alternativa da rete mobile, al numero 06 164164 (a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico) sempre mediante carta di credito.

 

30 dicembre 2019 - Biologi, tempo di contributi "a conguaglio" per gli iscritti ENPAB

Promemoria in calendario anche per i biologi liberi professionisti iscritti all'ENPAB: ormai alle spalle il precedente termine del 15 ottobre, si ricorda infatti che i cosiddetti contributi "a conguaglio" devono essere versati entro il 30 dicembre.

 

20 dicembre 2019 - Commercialisti liberi professionisti ed eccedenze 2018

Termine ultimo per il pagamento alla Cassa Nazionale dei Dottori Commercialisti della prima rata/rata unica eccedenze 2018: per versare i contributi si può utilizzare il servizio Pcm o i bollettini Mav disponibili nella sezione “documenti” dei servizi online.

 

16 dicembre 2019 - Contributo integrativo  ENPACL, in scadenza l'ultima rata 

Ultima scadenza previdenziale dell'anno in vista per i Consulenti del Lavoro iscritti all'Albo professionale, chiamati - nel caso avessero scelto la soluzione rateale -  al pagamento dell'ultima rata del contributo soggettivo (12% del reddito professionale, detratto il minimo) e del contributo integrativo. Agli iscritti è stata infatti data facoltà di decidere se realizzare il versamento in unica soluzione o a rate (da due a quattro), con scadenza il 16 settembre, 16 ottobre, 18 novembre e 16 dicembre 2019.

 

15 dicembre 2019 - Conguaglio dei contributi EPAP riferiti al 2019: scade la seconda rata

Per gli iscritti EPAP (attuari, agronomi, geologi, chimici, e forestali) che hanno scelto di saldare il conguaglio della contribuzione 2018 e il contributo di maternità 2019 in due rate, la data da segnare in agenda è quella del 15 dicembre: già dovuti, entro il 15 novembre, la prima rata o il pagamento in soluzione unica. 

 

Potrebbe interessarti anche

Le Miniguide di Pensioni&Lavoro

Dalla teoria... alla pratica! Vademecum, consigli pratici e tutte le informazioni utili per affrontare la burocrazia che ruota intorno a lavoro, previdenza e assicurazioni private