Scadenze previdenziali di gennaio, tutte le date da ricordare

Adempimenti contributivi e fiscali per lavoratori dipendenti, autonomi, liberi professionisti... ma non solo: il calendario con tutte le scadenze 2022 da segnare in agenda, mese dopo mese

Attenzione! Per tutelare i cittadini dagli effetti economico-finanziari della pandemia di COVID-19, sia l'INPS sia le Casse di Previdenza stanno promuovendo una serie di misure volte a tutelare i loro iscritti e le loro famiglie: tra i provvedimenti presi, oltre a congedi e bonus a sostegno del reddito, anche sopensioni e dilazioni degli adempimenti contributivi. Per questa ragione, alcune delle scadenze indicate in questa rubrica potrebbero subire (ulteriori) variazioni nel corso delle prossime settimane

 

28 febbraio 2022 – Enpab, interessi di mora e sanzioni per i MAV

Si informa che in data 28 febbraio 2022 verranno sospesi gli interessi di mora e delle sanzioni che maturerebbero in caso di ritardato pagamento dei MAV relativi agli acconti per l’anno 2021 e ai saldi 2020. 



27 febbraio 2022 – Cassa Geometri, versamento dei contributi per i geometri

I geometri praticanti, neo-iscritti o re-iscritti nel corso del 2021 possono posticipare il pagamento della contribuzione 2021 all’anno successivo. 

Per coloro che non avranno versato la contribuzione (in tutto o in parte) la Cassa attiverà automaticamente una rateizzazione in 4 rate, scadenti dal 27 febbraio 2022 al 27 maggio 2022, applicando il solo interesse di rateizzazione al tasso del 2,50% annuo.



16 febbraio 2022 – Versamento della quarta rata 2021 per artigiani e commercianti 

Tempo di versamenti alla cassa INPS per artigiani e commercianti che sono chiamati a saldare la quarta e ultima rata degli adempimenti previdenziali riferiti al 2021 entro il 16 febbraio 2022.

 


31 gennaio 2022 – Enpav, rateazione contributi minimi 2022

È possibile chiedere la rateazione dei contributi minimi 2022 e, per chi ne ha i requisiti, anche quella dei contributi eccedenti/percentuali che sono stati eventualmente emessi in base ai dati dichiarati sul Modello1 2021 entro il 31 gennaio 2022.

I contributi eccedenti saranno divisi in 6 rate di cui la prima con scadenza il 28 febbraio 2022 e le altre con cadenza mensile. 



31 gennaio 2022 – Richiesta contributi minimi 2022 Inarcassa 

Anche per il 2022 sarà possibile versare i contributi minimi in sei rate bimestrali, anziché in due semestrali. Per chi desidera cogliere questa opportunità, le rate saranno di pari importo, senza interessi dilatori, con la prima scadenza stabilita al 28 febbraio e l’ultima al 31 dicembre 2022.

Hanno accesso all’agevolazione tutti gli iscritti a Inarcassa, inclusi i pensionati: basta che ne facciano richiesta entro il 31 gennaio 2022.



31 gennaio 2022 – Enpacl, istruzioni per il contributo integrativo

Enpacl ricorda che il contributo integrativo dell’ente può essere pagato fino a 5 rate: la scadenza fissata per la quarta rata è il 31 gennaio 2022.



16 gennaio 2022 – INPS, conguaglio di fine 2021

INPS comunica che i datori di lavoro possono effettuare il conguaglio, oltre che con la denuncia di competenza del mese di dicembre 2021, scadenza di pagamento 16 gennaio 2022, anche con quella di competenza di gennaio 2022, scadenza di pagamento 16 febbraio 2022, attenendosi alle modalità indicate per le singole fattispecie. 



1 gennaio 2022 – Al via le domande per l'Assegno Unico e Universale per i figli

Dal mese di marzo 2022, gli assegni familiari e per il nucleo familiare (così come le detrazioni per i figli a carico sotto i 21 anni) vengono sostituti dall'AUUF: l’Assegno Unico verrà erogato direttamente dall’INPS a seguito della domanda del lavoratore presentata tramite il sito, i patronati o il Contact Center dell’Istituto.

Le richieste da parte degli aventi diritto potranno pervenire già dal mese di gennaio. 



31 dicembre 2021 - INPS, estensione termini di pagamento delle cartelle

Sul portale INPS si comunica che è stato prolungato fino a 150 giorni dalla notifica (rispetto ai 60 giorni ordinariamente previsti), il termine per il relativo pagamento senza l’applicazione di ulteriori somme aggiuntive per le cartelle di pagamento notificate dall’Agente della riscossione dall'1 settembre 2021 al 31 dicembre 2021



31 dicembre 2021 – INPS, domanda assegno temporaneo per figli minori

Come recentemente ricordato da INPS, il decreto-legge 79/2021 ha introdotto, per il periodo dall'1 luglio al 31 dicembre 2021, la misura denominata “Assegno temporaneo per i figli minori” con l’obiettivo di sostenere la genitorialità e favorire la natalità, considerata la fase straordinaria di necessità e urgenza post COVID-19. 

La domanda di assegno temporaneo deve essere presentata entro il 31 dicembre 2021, attraverso il portale dell’Istituto, il Contact Center integrato o per il tramite degli intermediari autorizzati. 



31 dicembre 2021 - INPS, proroga agevolazioni NASpl e DIS-COLL per lavoro agricolo

Il cosiddetto "Decreto Rilancio" aveva previsto, in relazione all'emergenza COVID-19, che i percettori di ammortizzatori sociali – per il periodo di sospensione della prestazione lavorativa a zero ore – e i percettori di NASpl, DIS-COLL e reddito di cittadinanza potessero stipulare, con datori di lavoro del settore agricolo, contratti a termine non superiori a 30 giorni, rinnovabili per ulteriori 30 giorni.

Si ricorda che il decreto Sostegni bis ha successivo esteso queste disposizioni fino al 31 dicembre 2021 e, in ogni caso, fino all'eventuale termine dello stato di emergenza, se ulteriormente prorogato in funzione dell'evolversi della situazione pandemica. 



31 dicembre 2021 – INPS, tutele per i lavoratori fragili e in quarantena

La nuova norma, per i lavoratori in quarantena e per i cosiddetti lavoratori “fragili”, stabilisce che l’equiparazione a malattia del periodo trascorso in quarantena con sorveglianza attiva o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva dai lavoratori del settore privato è riconosciuta fino al 31 dicembre 2021, a fronte di apposito stanziamento. 



31 dicembre 2021 - INPS, esonero versamento contributi previdenziali

Il "Decreto Sostegni bis" ha previsto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali, fruibile entro il 31 dicembre 2021, per i datori di lavoro privati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali e del commercio, nonché del settore creativo, culturale e dello spettacolo.

Con la circolare 140 dello scorso 21 settembre, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale ha fonito le prime indicazioni operative, specificando quali datori di lavoro possono accedere al beneficio, l’assetto, la misura e la durata dell’esonero. 



31 dicembre 2021 – Cassa Forense, contributo di maternità 2021

Il termine per il pagamento dell’intero contributo di maternità dovuto per l’anno 2021 di Cassa Forense è il 31 dicembre.



31 dicembre 2021 – Cassa Forense, contributi volontari/facoltativi per l’anno 2021

Cassa Forense informa che il 31 dicembre 2021 è il termine per il pagamento volontario del contributo soggettivo modulare e per il pagamento facoltativo dell’integrazione del contributo minimo soggettivo per il riconoscimento, ai soggetti legittimati, dell’intera annualità previdenziale.



31 dicembre 2021 - Cassa Forense, dovuti i contributi minimi 2021

Confermato per gli avvocati lo slittamento dei contributi minimi: Cassa Forense ricorda infatti la nuova scadenza al 31 dicembre 2021. 

Dovuti entro lo stesso termine anche gli eventuali conguagli in autoliquidazione per il 2020 - Mod.5/2021, il cui inivio telematico era previsto non oltre lo scadere dello scorso mese di settembre. 



31 dicembre 2021 – Enpacl, dichiarazione e contributi 2021

Enpacl informa che il contributo soggettivo può essere pagato con dilazione fino a tre rate. La scadenza fissata per la terza rata è il 31 dicembre.



31 dicembre 2021 – Cassa Geometri, pagamento del contributo volontario

A seguito della scelta di effettuare il versamento del contributo volontario (avvenuta entro il 15 ottobre), Cassa Geometri informa che il suo pagamento deve essere effettuato entro il 31 dicembre 2021.



31 dicembre 2021 – Inarcassa, contributo integrativo

Avviso importante per tutti gli architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti a Inarcassa: il conguaglio del contributo soggettivo e integrativo e il contributo facoltativo sono determinati, l'anno successivo a quello di riferimento, con la presentazione della comunicazione telematica del reddito professionale e del volume di affari e devono essere corrisposti entro il 31 dicembre dell'anno di presentazione della dichiarazione dei redditi. Ad esempio, il conguaglio 2020 dovrà essere versato entro e non oltre il 31 dicembre 2021. 



31 dicembre 2021 - Inarcassa, finanziamento COVID-19 con contributo in conto interessi

Sono nuovamente disponibili per gli associati finanziamenti fino a 50.000 euro, con contributo in conto interessi al 100% in carico a Inarcassa, da restituire in un periodo massimo di 6 anni, finalizzati a fronteggiare l'emergenza COVID-19. Il termine entro il quale presentare la domanda è il 31 dicembre 2021.



31 dicembre 2021 – Inarcassa, pagamento dei minimi 2021

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa ha deliberato che, sempre in riposta all'emergenza COVID-19, il pagamento dei contributi minimi 2021 potrà essere effettuato entro il prossimo 31 dicembre senza nessuna sanzione, anche se sui MAV/F24, già disponibili su Inarcassa On Line per la prima rata, sono riportate le scadenze originarie.



31 dicembre 2021 – ENPAV, contributi previdenziali 2021

Anche i veterinari sono chiamati nel mese di dicembre a saldare i propri adempimenti previdenziali. ENPAV ricorda infatti a tutti gli iscritti che i contributi previdenziali dovuti per l’anno 2021 sono da versare entro il 31 dicembre.



31 dicembre 2021 – ENPAPI, sussidio per quarantena per gli infermieri liberi professionisti

ENPAPI ricorda agli infermieri liberi professionisti che la domanda per il sussidio di quarantena può essere trasmessa fino al 31 dicembre 2021, tramite la compilazione del form online nella sezione dedicata nell’area riservata e deve essere corredata da una certificazione sanitaria, attestante il periodo di isolamento, fiduciario o obbligatorio (data di inizio e termine isolamento). 

 

30 dicembre 2021 – INPS, assegni di frequenza e contributi formativi 2020-2021

É stato pubblicato il bando di concorso “Assegni di frequenza e contributi formativi 2020-2021”, per l’erogazione di 85 assegni di frequenza, in favore di orfani ed equiparati di iscritti alla Gestione Magistrale, e 170 contributi formativi, in favore di figli o orfani ed equiparati di iscritti alla Gestione Magistrale, portatori di handicap.

L’INPS informa che la domanda di partecipazione al concorso deve essere trasmessa per via telematica dal richiedente la prestazione, entro e non oltre le 12.00 del 30 dicembre 2021.

 

29 dicembre 2021 – INPS, esonero contributivo autonomi e professionisti

L’INPS comunica i requisiti e modalità per beneficiare dell’esonero parziale dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti iscritti alle gestioni INPS e alle casse previdenziali professionali autonome, previsto dalla Legge di Bilancio per il 2021.

L’esito delle verifiche preliminari per accedere al beneficio è visibile nel Cassetto previdenziale della gestione di appartenenza. Se l’ammontare della contribuzione dovuta per il 2021 dovesse eccedere l’importo concesso per l’esonero, il contribuente dovrà versare la differenza contributiva entro il 29 dicembre 2021.

 

20 dicembre 2021- CDC, termine pagamento prima rata unica/rata unica eccedenze 2021

Appuntamento alla cassa anche per i dottori commercialisti: fissato al 20 dicembre il termine di pagamento della prima rata relativa alle eccedenze 2021.



15 dicembre 2021 – EPPI, scadenza primo acconto contributi 

EPPI comunica che la scadenza del primo acconto per il versamento dei contributi per ogni anno di esercizio dell’attività è il 15 dicembre.



10 dicembre 2021 – ENPAPI, contributo in percentuale/saldo anno precedente

Viene fissata al 10 dicembre 2021 la scadenza del contributo in percentuale/saldo anno precedente che devono versare gli infermieri liberi professionisti iscritti a ENPAPI. Le modalità di versamento del saldo sono: 

  • la soluzione unica, con scadenza appunto fissata al 10 dicembre 2021, emettendo il bollettino PagoPA nella sezione CONTRIBUTI E PAGAMENTI/PAGAMENTO dell’Area Riservata del sito dell'Ente; 
     
  • la rateizzazione ordinaria, prevista dall’art. 12 del Regolamento di Previdenza ENPAPI, sino a 72 rate e concessa solo per importi superiori ai 1.000 euro. 


2 novembre 2021 – Cassa Forense, esonero parziale dei contributi previdenziali

Cassa Forense comunica che il termine del 31 ottobre 2021 - fissato sia per l’inoltro dell’istanza di esonero parziale sia per i versamenti da effettuare ai fini della regolarità contributiva - deve intendersi prorogato al 2 novembre, primo giorno utile non festivo.



2 novembre 2021 – Epap, esonero contributivo

Il termine ultimo per proporre la domanda di esonero contributivo e i dovuti versamenti effettuati ai fini della regolarità contributiva, inizialmente fissato al 31 ottobre, è prorogato a martedì 2 novembre per effetto delle festitività. 


2 novembre 2021 - Inarcassa, termini per la dichiarazione su redditi e volume d'affari

Anche per ingegneri e architetti, la scadenza utile alla presentazione del modello di dichiarazione del reddito professionale e del volume d’affari relativo all'anno precedente, così come la comunicazione dell’indirizzo PEC o della sua variazione tramite lo stesso modello, è rinviata al 2 novembre.



2 novembre 2021- CDC, scadenza seconda rata minimi 2021 e contributo maternità 2021

La Cassa dei Dottori Commercialisti comunica che il termine di pagamento della seconda rata minimi 2021 e contributo maternità 2021 SDD/MAV viene fatto slittare al 2 novembre 2021.

Allo stesso modo, fino al 2 novembre 2021 sarà possibile presentare domanda di esonero parziale dal versamento dei contributi soggettivi per l’anno 2021 utilizzando esclusivamente il servizio online DEC attivo nei servizi online dell'area riservata. Non saranno ammesse domande presentate con modalità differente.



2 novembre 2021 – Enpacl, dichiarazione obbligatoria e versamento

Come recentemente ricordato attraverso il sito Enpacl, entro il prossimo 2 novembre (termine prorogato a seguito delle festività) tutti i consulenti del lavoro che risultino iscritti all'Ente - anche per frazione d'anno all'Albo professionale - dovranno comunicare esclusivamente in via telematica l'ammontare del reddito professionale e del volume d'affari ai fini IVA, conseguito e prodotto nell'anno 2020, nonché versare i corrispondenti contributoi soggettivi e integrativi secondo le modalità e scadenze riportate. 



2 novembre 2021 – Enpacl, versamenti spontanei in acconto

Enpacl informa che la procedura per l’inoltro telematico dei versamenti spontanei è reperibile nell’area riservata dei Servizi Enpacl online alla voce di menù "Contribuzione-Versamenti in acconto".

In sede di dichiarazione, da effettuare entro il 2 novembre 2021, sarà inoltre necessario dichiarare la ripartizione di quanto versato. In tale occasione, gli iscritti sono cioè chiamati a decidere a che titolo imputare le anticipazioni e scegliere se versare la contribuzione soggettiva e/o la contribuzione integrativa in un'unica soluzione o a rate.



2 novembre 2021 – ENPAV, esonero contributi 2021

È stata prorogata al 2 novembre 2021 la scadenza per la presentazione della domanda di esonero parziale dei contributi minimi 2021. La domanda deve essere presentata nella propria area riservata, nella sezione: Domande online – Invio – Esonero Contributivo. 

 

Potrebbe interessarti anche

Le Miniguide di Pensioni&Lavoro

Dalla teoria... alla pratica! Vademecum, consigli pratici e tutte le informazioni utili per affrontare la burocrazia che ruota intorno a lavoro, previdenza e assicurazioni private