Il welfare aziendale come possibile incentivo alla produttività

Attenzione e sensibilità nei confronti del benessere psico-fisico dei propri dipendenti come fattori di successo: in che modo il welfare aziendale può favorire la produttività di un'impresa? 

Negli ultimi anni il welfare aziendale ha subito un notevole incremento, affermandosi sia a livello teorico sia nella pratica d'impresa come strumento capace di permettere alle aziende di aumentare la produttività, migliorando il clima organizzativo e contribuendo al benessere dei dipendenti. Per un'azienda, adottare politiche di welfare aziendale significa infatti innanzitutto riconoscere l'importanza del benessere del proprio team di lavoratori, primo fondamentale passo per una crescita sana  e duratura.

In quest'ottica, dunque, il welfare si ripercuote positivamente sul clima generale dell’impresa, portando con sé: riduzione dello stress, diminuzione del turnover e dell'assenteismo. Tre aspetti che vanno normalmente di pari passo con la produttività aziendale, nella misura in cui un lavoratore appagato e sereno è un lavoratore che svolge le proprie mansioni con maggior impegno e dedizione.

La costituzione di un piano di welfare rappresenta pertanto una leva strategica anche nell'ambito della gestione del personale d'impresa: studi recenti evidenziano infatti come le imprese attive in tal senso riescano a migliorare le prestazioni del proprio personale interno, rafforzando la relazione tra individuo e azienda e favorendo infine la reputazione di quest'ultima verso l'ambiento esterno, con vantaggi sensibili anche in termini di ritorno d'immagine. 

 

Potrebbe interessarti anche

Non è un Paese per (lavoratori) "vecchi"

Progressivo invecchiamento della popolazione e restringimento della flessibilità in uscita hanno portato il mercato del lavoro italiano a impiegare un numero via via crescente di lavoratori senior: nel concreto, poco però è stato fatto per trasformarne la maggiore permanenza in una vera opportunità

Le ragioni del successo del welfare aziendale

La diffusione del welfare aziendale in Italia è così significativa da potersi definire inarrestabile: un fenomeno che non può essere spiegato solo con l'arretramento del welfare pubblico e i - pur positivi - recenti provvedimenti legislativi in materia

Così si assiste... alla crisi del welfare

Presentato il Settimo Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano curato dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali: la spesa pensionistica cresce ma si mantiene sotto controllo, sempre più insostenibile per la tenuta futura del sistema appare invece il costo delle attività assistenziali a carico della fiscalità generale